Iran: priorità al mercato interno

08 Gennaio 2018
Author :  

Tubi e profili maggiori utilizzatori di piani del Paese con domanda in aumento, mentre rallenta quella di lunghi.

La quota principale nel consumo di acciai piani iraniano è rappresentata dalla produzione di tubi e profili. Secondo quanto riferito da Financial Tribune, Amir Hossein Kaveh, alla guida dell’associazione dei produttori di queste due categorie merceologiche, ha affermato che nel Paese la capacità installata è di 18,5 milioni di tonnellate, anche se solo un terzo del totale è attualmente impiegata. 

La crescente domanda di acciai piani da parte delle industrie iraniane è soddisfatta in gran parte da prodotti siderurgici locali in quanto il maggiore player nazionale Mobarakeh Steel Company ha mutato la propria politica commerciale dall’export al mercato interno. Durante la prima metà dell'attuale anno iraniano (21 marzo-22 settembre) infatti le esportazioni di coil laminati a caldo e a freddo sono diminuite dell'80% e del 95%, rispettivamente a 156mila e 6mila tonnellate. Alla base di questo profondo cambiamento la disputa di MSC con la Pipe and Profile Manufacturers Association che risale allo scorso anno. L'associazione di categoria, secondo quanto riferito dal quotidiano, avrebbe accusato MSC di aver rifiutato di fornire ai produttori di tubi la materia prima dando appunto priorità alle esportazioni. La disputa si è trascinata per mesi fino a quando il Ministero delle Industrie, delle Miniere e del Commercio ha ordinato a MSC di spostare la propria attenzione sul mercato locale.

L'altro motivo del calo dei volumi di acciai piani per l'esportazione sono stati i provvedimenti antidumping avviati dalla Commissione europea e dalla Tailandia.

Allo stesso tempo, le importazioni di acciaio finito, principalmente HRC, sono diminuite del 29% anno su anno nel Paese, per un totale di 863mila tonnellate.

Se però la domanda di acciai piani cresce, quella di lunghi diminuisce a causa della mancanza di finanziamenti nel settore delle costruzioni.

La produzione di tondo per cemento armato del Paese è stata pari a 3,07 milioni di tonnellate in marzo-settembre, in calo del 2% su base annua. La domanda è scesa del 7% su base annua, attestandosi a 2,8 milioni di tonnellate. La stessa tendenza è stata osservata nel segmento delle travi, poiché la produzione si è ridotta del 7% su base annua a 460mila tonnellate e il consumo del 2% a 350mila tonnellate.

Fonte:siderweb

 

1413 Views
Tag :
Hooman Mirmohammad sadeghi

Business Development Consultant For Iran & Italy

  

Calendario di Fiere

Gennaio 2016
Sab Dom Lun Mar Mer Gio Ven
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

Galleria

Top

Questo sito usa i cookies per offrire un servizio migliore.Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies, se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca su "Maggiori Informazioni".