Fiera, un’arma potente per la promozione

Per una PMI, l’internazionalizzazione ed uscire dal confine nazionale non è una cosa immediata e facile bensì si tratta di un processo che richiede una maggiore organizzazione, investimento e  allo stesso tempo  la definizione di  una strategia che preveda tutti gli aspetti importanti di questo processo

perciò per affrontare una sfida del genere, le PMI devono porsi diverse questioni e devono promuovere i loro prodotti e far conoscere il valore di Made In Italy.

Quando incontro dei Manager o degli imprenditori di PMI italiane, coloro che vogliono intraprendere un rapporto commerciale con l’Iran, la prima domanda a cui dovrei rispondere è  questa: Come faccio a sapere se il mio prodotto va bene per l’Iran?  come possiamo incontrare il potenziale cliente oppure partner?

La mia risposta ovviamente varia a seconda dell’azienda ricordando che non esiste una ricetta universale. Ogni azienda è una storia per sé però si può sempre rivolgersi ad uno strumento antico ma efficacie per trovare la risposta. Lo strumento in questione è la fiera . Le PMI per avere il primo contatto possono partecipare  alle manifestazioni  fieristiche in Iran.

Come qualsiasi altro fenomeno, la partecipazione nelle fiere ha i suoi pro e contro. Per quanto riguarda gli elementi che sono contro possiamo parlare del costo di partecipazione, l’incertezza dei risultati e la difficoltà di valutarne il risultato. Invece  gli elementi “pro” sostengono che la fiera è un’arma potente di promozione. Nelle fiere si può raccoglie informazioni per analizzare il mercato e il settore di riferimento, etc.

 Però ciò che rende la fiera come uno strumento molto desiderato è il contatto interpersonale che si instaura con la controparte. Per le aziende, la fiera rimane  il miglior mezzo per fare la promozione la quale può essere effettuata sia nelle manifestazioni B2B che in quelle B2C offrendo l’opportunità di incontrare dei potenziali clienti nonché dei potenziali partner.

Parlo di potenziali,  perché è l’azienda che deve riuscire a trasformare tali clienti potenziali a quelli effettivi.  

  Per fare ciò, bisogna ascoltare il cliente, scoprire le sue esigenze e dialogare con potenziali operatori del mercato

Perciò:

  • Non cercate solo di presentare i vostri prodotti ma cercate anche di ascoltare il mercato e  di raccogliere delle informazioni che vi permettano di individuare la miglior strategia d’entrata.
  • Dovreste monitorare i vostri concorrenti anche quelli locali, chissà! forse con loro ci potrebbe nascere una collaborazione proficua.

 

Quindi alle PMI italiane suggerirei di sfruttare le agevolazioni di consorzi per l’internazionalizzazione oppure altri enti per partecipare nelle fiere, sfruttare bene quest’opportunità e contattate sempre i potenziali clienti in un arco di tempo  ragionevole ad esempio entro le 3 settimane successive dalle fiere.

Calendario di Fiere

Gennaio 2016
Sab Dom Lun Mar Mer Gio Ven
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28

Galleria

Top

Questo sito usa i cookies per offrire un servizio migliore.Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies, se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca su "Maggiori Informazioni".